domenica 21 ottobre 2007

finalmente focaccia!!



Katia, eccolaa!! :-) Pensavi magari che fossi un po' stordita, eh? Beh, no dai. Se prometto cerco di mantenere, anzi, mantengo. La verità è che... non trovavo più la ricetta in casa!!! Milioni di fogliettini con ricette, tutto un po' di qua e di là, la focaccia fatta da un mese ormai, le foto sistemate nel post, maa... come potevo riprodurla qui, senza le dosi corrette? Meno male l'ho ritrovata, mi sarebbe spiaciuto non averla più. Così anche Elisa ce l'ha ora!

La ricetta della focaccia in questione è stata una gentilissima concessione di Rico. Parlo dello chef del Teatro 7 di Milano, Rico Guarnieri. Eravamo lì una sera e, chiacchierando con Maria Barbato, lodavamo la focaccia, soffice, buona davvero. La fa Rico, mi dice. Ah... aspetta, dice Rico, ti dò la ricetta. Ah! Io son sempre stupita quando vedo che i cuochi divulgano il loro sapere serenamente, ho sempre l'idea che uno chef abbia i suoi segreti, e che tali debbano rimanere. Invece Rico è stato davvero forte! Aspetta, mi dice, il segreto sta tutto nella farina, vieni, te ne dò un po'. E dalla cucina a vista bellissima, che pare quasi una cucina casalinga, ha preso un saccone enorme di farina, un contenitore, e mi ha versato un kilo della sua farina. La prossima volta poi, prendila dal panettiere! E poi, ricordati, coprila bene di acqua e olio quando la inforni. Grazie Rico!!! La focaccia mi ha dato grande soddisfazione, sai?

500 g di farina 0
125 g di acqa
125 g di latte
25 g di lievito di birra
20 g di zucchero
60 g di olio
10 g di sale

Disporre la farina a fontana, mettetevi al centro tutti gli ingredientri, tranne il sale. Impastate bene gli ingredienti, incorporate il sale e amalgamate bene. Lasciate lievitare fino al raddoppio della pasta in un luogo al riparo da correnti. Stendetela successivamente sul tavolo con un mattarello ripiegandola più volte su se stessa. Mettetela infine in una teglia, cospargete con un goccio d'olio e lasciate raddoppiare ancora. Bucate la pasta con le dita, salate col fior di sale o sale fino in superficie, versateci acqua mista a un goccio d'olio fino quasi ad immergerla e infornatela per circa 12 minuti a 220°. Poi io ci ho messo delle olive, ma era ottima anche liscia. Perfetta!

23 commenti:

Elisa ha detto...

Beh, bella davvero! Fatta tu o Cri? :)
Rico e` un grande e completamente matto, mi fa morire! A me, la sera che ho cucinato con loro, "te le sei lavate le mani!", visto che con i guanti non riesco proprio :)
Cmq la cucina bellissima e` tutt'altro che casalinga...quanto la vorrei a casa una cucina cosi`!
Grazie per la ricetta, io la provero` rigorosamente senza latte!

k ha detto...

Beh, l'aspetto è proprio bello! Solo un pò più alta di quella genovese, ma il colore è quello lì! Ma che tipo di farina era? manitoba? Vedo scritto farina 0, ma quella la trovo anche al super.
cmq, mi hai fatto venir voglia di rifarla!
baci

apprendistacuoca ha detto...

che meraviglia!!!

sai che Rico è stato il primo chef cui ho fatto da assistente quando lavoravo da kitchen qualche anno fa? secondo me è dotato di una certa genialità. e poi mi ricordo che alla fine dei suoi corsi lasciava ai partecipanti il numero di cellulare, nel caso avessero avuto bisogno di consulenza. matto ma simpatico!
di me non si ricorderà mai...

baci!|

The Food Traveller ha detto...

Bellissima! Anche se il latte ... mmm ... non critico ma quando posso provero'. Ma chissa quando visto che ultimamente ho veramente poco tempo per la cucina :-(

sandra ha detto...

bella ricetta!!! Mai provata con il latte ma sono moltooooo curiosa e la proverò di sicuro!
grazie a te e grazie a rico!
Buona settimana adina!

nightfairy ha detto...

Che aspetto godurioso questa focaccia!Grazie dei complimenti e della visita, ho guardato il blog che mi hai segnalato, é molto carino e interessante! :) Buona giornata!

loste ha detto...

Brava anche io mischio latte e acqua. E ho fame... Ciao
Loste

ep ha detto...

Grazie della visita. La tua focaccia sembra veramente gustosa, la proverò a più presto. A presto, ciao. EP

Elisa - Basilico&Co. ha detto...

mmm ultimamente mi anticipi con i piatti che ho voglia di mangiare.. prima la crema ai cannellini ora la focaccia.. che penso di fare per sabato.. wow.. deve essere davvero ottima, mi sa che proverò con la tua ricetta o comunque ne prenderò spunto!
Buon inizio settimana!

stelladisale ha detto...

ce l'ho in forno a lievitare la focaccia, l'idea era di fare la focaccia genovese, ma non so cosa verrà fuori, ho il sospetto che dovrò chiamarla in un altro modo :-)
la tua è bellissima, la prossima volta provo col latte,
ciao!

Gnocchetto al pomodoro ha detto...

Il latte è un ingrediente interessante!
Da provare...fa venire una fame...!!

A presto

CoCo ha detto...

La tua focaccia mi pare soffice davvero anch'io comunque uso il latte nell'impasto della focaccia e credo che il segreto stia proprio lì

giu&cat ha detto...

Con il lievito di birra e la farina finisco sempre per fare la pizza, ma la focaccia è un'ottima variante a cui non penso mai! Proverò la tua ricetta (senza farmi tentare dalla macchina del pane...)! Ciao Cat

Alex e Mari ha detto...

Forse è proprio il trucco del latte ... le mie focacce vengono sempre uno schifo. Provo e ti faccio sapere! Ciao, Alex

adina ha detto...

@Elisa: io l'ho fatta!!! :-) Cri ha fatto la foto della palla che lievita, ma solo quella. Te le ricordi le foto che ti abbiamo fatto vedere andando a Bra?
@Katia: non so esattamente dirti che farina era... non è manitoba, però. Lui nella sua ricetta ha scritto farina 0, ma ha sottolineato di non prendere quella dozzinale, ma di andare dal panettiere. Ora, non so esattamente la "forza" delle farine (Elisa ci potrà aiutare) ma questa è specifica per le lievitazioni, credo. Rico la prende da un contadino nel pavese...
@Giulia: ma sì che si ricorda.. rinfrescagli la memoria tu sennò. :-)

Anonimo ha detto...

io ho provato a farla...bella e soffice ma...dolce!!! le dosi di sale e zucchero sono giuste??

adina ha detto...

sì, mi par di ricordare che siano corrette... nemmeno questa era troppo salata, comunque. non la definirei dolce, ma non era salatissima. dentro non ce ne metterei altro, rende difficile stendere l'impasto poi. mettici sopra qualche granello di fior di sale al massimo. ciao!

Anonimo ha detto...

grazie..magari la prossima volta metterò meno zucchero...comunque è l'unica volta che mi sia riuscita la focaccia come quella del panettiere!! complimenti per il blog!!

Principessa Sara ha detto...

La focaccia era buonissima! Non appena ho un po' di tempo metterò sul blog la foto della mia creaturina!

:*

adina ha detto...

ciao sara! principessa addirittura! :-) ma qual è il tuo blog? così vengo a vedere la focaccia, ihihih

Principessa Sara ha detto...

per il principessa è colpa del mio moroso! ha cominciato ad iscrivermi a qualsiasi cosa internettiana conq uesto nickname e io oramai mi ci sono affezionata (e poi da piccola il mio cartone preferito era proprio quello della principessa sara ;)...) il mio blog è www.stefsara.altervista.org...l'ho abbandonato da qualche giorno, causa giornate veramente troppo incasinate, ma posto al più presto la tua fantastica focaccia :)!

Grazie mille ancora per gli spunti fantastici!

Claudia ha detto...

Ciao Adina,
devo ringraziarti perchè ho realizzato questa meraviglia delle meraviglie,
non ho usato la farina 0 come diceva Rico, nonostante ciò la consistenza era meravigliosa, è venuta moBBida moBBida.
Grazie
ti leggo sempre
baci
Cla

Anonimo ha detto...

Ciao Adina, é la prima volta che ti leggo e ti assicuro che verrò spesso a trovarti.
Brava
ciao
germana ferrari