sabato 28 aprile 2007

quando il polipo incontra la riccia



Che belli i polipi! Mi sanno così di mare, di estate, di Sicilia, dove tanto mi piacerebbe andare. Avevo pensato a farli in un modo più originale, magari con qualche sughetto, spezia, contorno strano... chi lo sa, giusto per non ripetersi. Ma poi, alla fine, anche le stelle son sempre lì, uguali nel tempo, e non si stanca mai a guardarle, no? Per cui mi son detta, perché no? Un incontro fatale in un giorno assolatissimo, il polpo con la riccia. E amore fu! Semplicemente fate bollire in acqua non salata, ma con mezzo limone dentro, dei polipetti per circa 30 minuti. Conditeli con un trito di basilico e prezzemolo freschi, dei pomodorini pizzuttelli sfilettati, sale, pepe e olio extravergine.

3 commenti:

Vittoria ha detto...

Il polpo bollito, qui a Palermo dove vivo, è un'istituzione (che purtroppo sta scomparendo): basta andare al mercato della Vucciria, avvicinarsi al banchetto di un poliparo e farsi servire un bel tentacolato direttamente dal paiolo nel piatto!

adina ha detto...

vediiii!!!! lo sapevo io che in sicilia avete questi polpi bellissimi, un'istituzione hai detto bene. non sono mai venuta nella tua terra, prima o poi lo farò! senza saperlo, ho fatto un piatto davvero siciliano. ciao

ape ha detto...

..è tutto un'attorcinars!