lunedì 10 settembre 2007

spaghetti burrata, datterini e pesto grezzo



Mi perdonate oggi una ricetta al volo? Sono sott'acqua, tante scadenze ancora, alle 12.30 ho un appuntamento col sig. fisco, in una parola non ho tempo. Però non volevo lasciare il blog senza ricetta. Questa è semplice, davvero, ma così buona! Preparate degli spaghetti, fatevi scivolare dolcemente una burrata di buona qualità, tenuta rigorosamente fuori dal frigo, mescolate e adagiateli poi su una brunoise di datterini lasciati macerare con del buon olio extravergine, sale e pepe, e un pesto grezzo di basilico e pinoli. A me è piaciuta tanto!

18 commenti:

Elena ha detto...

corri, corri Adina....la ricetta è splendida, fa estate in questa grigia giornata di inizio settimana!!!Buon lunedì, Elena

ape ha detto...

gastronomia patriottica!
ne sento il profumo...

Jelly ha detto...

Ho già l'acquolina in bocca! Chi ha detto che le ricette più semplici non sono anche molto gustose??!!! E poi che bei colori!

simo ha detto...

queste sono le ricette per me :-)
semplici da fare...del resto ogni volta che vieni da me ti faccio l'amatriciana (da vera romana che sono ) :-)))
(oggi non ho proprio voglia di lavorare)

loste ha detto...

E' la passione di Spaccaball, è convinto di averlo inventato lui il concetto patriottico di bianco, rosso e verde... Però lui ci vuole una pasta corta e anche qualche bel trancio di tonno sott'olio ... che quando gli ho chiesto di che parte della bandiera fosse il colore del tonno, mi ha risposto, senza indugio: "Del bastone che la tiene...." ;) che gli dici?
Ciao Loste

Francesca ha detto...

anche a me piace molto questa pasta. Complimenti per l'idea molto orginale.

k ha detto...

Sarà pure semplice, ma con questi ingredienti è meravigliosa. Buoooona la burrata. E bella la foto! Che ne dice frencesco? baci

The Food Traveller ha detto...

Voglio la burratina!!!!!!
Ma quella in Belgio me la scordo, fortuna che tra due settimane sono in Puglia per qualche giorno.

Elena ha detto...

Ehi Adina mi son scordata di aggiornarti su alcune cose: 1)ho trovato il golden syrup, sì proprio quello che tu mi hai indicato, in un supermercato a verona; 2)ho provato l'agar agar...mi piacciono tutti questi esperimenti culinari!!!Baci, Elena

Michela ha detto...

proprio ieri a pranzo disquisivamo sulla burrata.
Ed ecco qui che mi si deliziano gli occhi,oltre che il palato.
Semplicemente Brava, Adina.

Lorella Tapparella ha detto...

Idea da rubare subito!
Che meraviglia...
Mi è venuta l'acquolina solo a vedere la foto...
Chapeau!

Anonimo ha detto...

Ciao bellissima, dopo tanto trovo il tempo di salutarti..........caos completo in casa mia, va beh, fingiamo di niente, un saluto anche a Lisa......Bacioni, Pia de Bepin con la gamba rotta!!

lefrancbuveur ha detto...

questa ricetta non può non essere buona!
complimenti!

Ady ha detto...

Bellissima complimenti, un inno al tricolore, il piatto italiano per eccellenza.
Un capolavoro di semplicità

Sandra ha detto...

Che meraviglia questo tricolore!! :)
brava Elena!!
p.s.sistemato sig.fisco??? ;)
www.untoccodizenzero.it

Anonimo ha detto...

Pia dee Bepin! Ciao, tutto bene? Non ti dico che casino c'è a casa mia!! Vedrai che la Giuly ti terrà informata...Basi

adina ha detto...

ciao Piaaa! come stai? e la gamba de Bepin?
sandra... il sig fisco l'altro giorno mi ha dato proprio soddisfazione. in 10 min avevo sistemato tutto! :-) rarità...

Anonimo ha detto...

Ciao belle, Bepin fra 8 giorni dovrebbero toglierli l'impalcatura, speriamo......che è successo a casa tua?? Forse per via di tua nonna??Ciao, salutatemi mamma!!