domenica 10 giugno 2007

supplì?



Fine settimana impegnativo, sempre in movimento, alzatacce, partenze e ritorni... non proprio di riposo. Cri, solo per un giorno, si è preparato quello che lui chiama il risotto alla monzese, con salsiccia e zafferano e, affamato com'è sempre, ha abbondato talmente con il riso che il giorno dopo ce n'era almeno per altre due persone, di più. Così mi sono improvvisata romana :-) con gli insegnamenti che la mia amica di Roma Simona mi dà sempre sui supplì, e ho tramutato in supplì il riso alla monzese.

per il risotto
250 g di riso
uno scalogno
mezzo bicchiere di vino bianco
zafferano
mezza salsiccia
40 g di burro
50 g di parmigiano

per la finitura
pan grattato
3 uova
1 cucchiaio di concentrato di pomodoro
1 mozzarella a dadini olio per friggere

Preparate un risotto: tritate la cipolla e fatela appassire in una cucchiaiata d'olio. Unite la salsiccia e il riso, tostatelo a fuoco vivace poi spruzzatelo con mezzo bicchiere di vino bianco. Appena questo sarà evaporato, proseguite la cottura aggiungendo, poco alla volta, tutto il brodo caldo, dove avrete fatto sciogliere una bustina di zafferano. Infine, mantecate il risotto con 50 g di parmigiano. Fatelo raffreddare su un piatto, o va benissimo anche il giorno dopo, appunto. Mescolate al riso freddo due tuorli, il concentrato di pomodoro e l'altro parmigiano. Formate con il risotto freddo delle palline grosse quanto una noce, o più, inserendo in ciascuna un pezzetto di mozzarella. Date ai supplì così preparati una forma rotonda e passateli prima nel pangrattato, poi nell'uovo sbattuto e infine nel pangrattato ancora. Friggeteli, pochi per volta, in abbondante olio e toglieteli appena saranno ben dorati. Passate a sgocciolare i supplì su un doppio foglio di carta da cucina, tenendoli in caldo.

17 commenti:

simo ha detto...

bene..vedo che i miei insegnamenti danno i loro frutti :-) (se imparassi da me il tuo blog sarebbe una schifezza:-))
finalmente i supplì sono pronti.
Questi supplì sono un misto tra monza e roma :-)...fa sempre bene unire le regioni d'Italia.
Me li dovrai far assaggiare come i miliardi di piatti che stai facendo...
buona notte my darling.

max - la piccola casa ha detto...

buoni i supplì, mi ricordano sempre il periodo 2000 /2001 quando ho abitato a roma per lavoro.
io di solito ci agigungo anche un po' di fegato di pollo, proverò comunque la tua ricetta che mi sembra più leggera.

apprendistacuoca ha detto...

che bellini! posso farmi uno scartoccino da portarmi via per pranzo?
oggi dovrei cominciare la dieta...ma posso sempre iniziarla domani!

baci!
giulia

PS:ho postato la ricetta dei bignè con la crema alla rosa!

adina ha detto...

ciao max, in effetti i miei sono supplì di fortuna. ho visto molte ricette e ci mettevano pure i funghi! però, il risultato è stato buono, per me che non li avevo mai fatti ma solo assaggiati! servirà riprovare, anche con altre varianti. ciao!
giulia, la dieta... sempre lei, accidenti! come facciamo a far la dieta noi?

Francesca ha detto...

ecco i supplì romani :-) Dici bene, i supplì sono un piatto per riciclare il riso avanzaro, anzi di soltio il riso si fa di più come ha fatto Cri in previsone di preparare dei supplì, quindi ogni volta dentro ci sono sempre ingredienti diversi. Buoni anche con il riso e i piselli :-P Baci e buon lunedì!

elena ha detto...

...subito ho pensato agli arancini siciliani di andrea camilleri e il mio pensiero è andato alle tue vacanze che non si sa se saranno sicule o marocchine...Buona settimana, Elena

franci ha detto...

ecco, i suppli come gli arancini, sono in cima alla lista delle ricette che vorrei provare... quello che mi frena, come sempre, è la frittura... secondo te si possono cuocere in forno? è un'eresia?
hai in programma vacanze sicule? che meraviglia... io adoro la sicilia!
baci

adina ha detto...

ciao Franci, pure per me erano una novità da provare i supplì, ma sono facilissimi alla fine. Come dice Francesca li puoi fare davvero in mille modi. A Roma coi piselli e la scamorza li ho mangiati. La mamma della mia amica di Roma, Simona, li fa in forno, ma sempre con un velo d'olio..non so come vengano, quelli non me li ha mai fatti. Alla fine ho deciso per la Sicilia, sì!! abbiamo preso il volo. Non vedo l'ora e accetto ogni tipo di suggerimento, non ci sono MAI andata e dev'essere super!!

Gourmet ha detto...

MA TU NON HAI FAME???? Con questi supplì faccio io verco all'animaletto della Tv!!!
Che buoniiiiiiiii.... ;)
buon lunedì!

Elisa ha detto...

Io a Roma li ho sempre mangiati solo pomodoro e mozzarella filante. Solo da sforno li ho provati in modo diverso, all'ortolana, favolosi! Mentre qui a Milano il risotto alla milanese lo vestono pure a forma di suppli` per cui qualche volta li ho mangiati gialli :) Con piselli e ragu' ho mangiato le arancine in Sicilia: non li chiamate arancini che i siciliani ci tengono :)
Cmq potrei farne indigestione in qualsiasi modo!!!

P.S. C'e` un meme per te ;)

elena ha detto...

...Te in Sicilia e Magfi in Sardegna...ah le mie isolane preferite!!!Baci, Elena

Alex e Mari ha detto...

Ciao Adina, che ricordi che hai svegliato! Quando torno a Roma, prima ancora di rientrae a casa, passo nella mia rosticceria (che secondo me fa i supplì più buoni del mondo!!) e me ne sbafo uno filante per strada! Mangiati caldi caldi per strada sono ancora più buoni! Bellissimo blog. Ciao, Alex

Ady ha detto...

Fantastici questi supplì, pefetti da portare in spiaggia....piccoli piccoli, no?
Ciao

Dolcetto ha detto...

Oooooo.... entro per la prima volta in questo blog e... quale splendore!!! Stupende ricette, magnifiche foto... non lo mollo più! Buona serata...

anna ha detto...

Ma che bontà e poi a quest'ora sono una vera tentazione...baci

Gloricetta ha detto...

Slurp! Già il risotto salsiccia e zafferano è una squisitezza...poi trasformato il supplì...!

Tuki ha detto...

Vedere queste bontà dopo aver mangiato un'insalata..bè..è un attentato!