mercoledì 12 settembre 2007

anch'io ho i miei :-)



Oggi sono malmostosa. Conoscete questa parola? La uso spesso quando sono un filo abbacchiata, senza motivo vero, o semplicemente quando un motivo c'è, ma voglio allontanarne il pensiero. Insomma, ho il susto. Manco susto conoscete? Daaaiii.... susto=termine dialettale, veneto, o forse del mio paese, o magari della mia famiglia? Susto è un misto di insoddisfazione, stanchezza, svogliatezza, voja de far gnente, insomma. Avrei solo il desiderio di starmene con la testa sotto il cuscino, magari prender sonno, attendendo il risveglio che sana tutto.

I biscottini li ho copiati da Camille. Anche Sigrid li ha fatti. E, si sa, a volte la cucina è anche ispirazione! Io avevo preso questo stampino da un po', ne avevo anche regalato uno alla mia amica Elena (li hai mai fatti i biscotti con questo stampino, poi?), e finalmente è giunta la ricetta ad hoc. Son carini, eh?

240 g di farina
120 g di zucchero a velo
50 g di mandorle in polvere
125 g di burro a pezzetti
1 uovo
1 o 2 cucchiaini di acqua, se necessario (io non l'ho usata)

Ho impastato tutto nel mixer, fatta una palla e lasciata riposare qualche ora in frigo. E' sufficiente un'oretta, in verità, io l'ho lasciata mezza giornata, perché mi sono persa a fare altro... Stendetela dolcemente col mattarello, cercando di non scaldarla troppo, a un'altezza di 5 mm e ritagliate i biscotti con lo stampino. Preriscaldate il forno a 180 gradi e cuoceteli non tantissimo, fino a che sono dorati. Se volete, prima di infornarli, spennellateli con un po' di tuorlo d'uovo.

23 commenti:

CoCo ha detto...

Che bei biscotti! A casa mia per dire lo stato d'animo di cui tu parli diciamo mutria, che termini. Anch'io sono stata così lunedì si dice che sono variazioni ormonali passerà

k ha detto...

Voglio questi stampini!!! Insieme ai tagliaravioli a mezzaluna. Stasera li cerco da cooking (che alla metro non li avevano :/). Bellissimi biscotti :))
baci

Jelly ha detto...

Certo che conosco la parola "malmostosa"! E conosco bene anche la sensazione che rappresenta! E' quella che ho io in questi giorni...
Invece il termine "susto" non lo conosco. Di veneto conosco solo la parola "bao". Chissà chi me l'ha insegnata...
Complimenti per i biscottini. Sono bellissimi.
Ciao.

adina ha detto...

@jelly, ho riso quando ho letto bao! è la parola che di norma insegno a tutti.. termine generico per insetto! anche i miei amici francesi sanno cos'è un bao!! :-))
@coco: forte conoscere i vari termini!
@katia, quali sono i tagliaravioli a mezzaluna?

k ha detto...

Sono questi: http://www.plurimix-point.it/modules/scheda.cfm?id=408

Ci puoi fare i ravioli grandi, e sono perfetti per fare i ravioli cinesi coi gamberi. Non li sto trovando. Stasera ultima ricerca, e poi li ordino qui... Non sono bellissimi?

Elena ha detto...

Suvvia Adina...fatti passare il susto e rimettiti in sesto!!!Ma ti pare che non provo lo stampino che mi hai regalato?!?L'ho provato, eccome se l'ho provato, come ho provato l'agar agar, il matcha, lo stampo regalatomi da Lisa, ecc...Per l'impasto ho usato la ricetta di Sigrid ma ora voglio provare anche il tuo...peccato non avere un blog per farti vedere i miei esperimenti!!!Tanti basi, Elena

Excalibur ha detto...

Questi biscotti di sicuro ti tireranno su il morale!!!;) devono essere buonissimi

apprendistacuoca ha detto...

anch'io ho un po' il susto allora...
magari se riuscissi a trovaqre anch'io uno stampino per biscotti così...
baci

Elisa ha detto...

La prima volta che ho sentito il termine "malmostoso" e` stato da un mio amico-compagno di corso Cisco...amico di vicino Saronno, poi non l'ho piu' sentito fino ad oggi :)

I biscottini sono davvero bellissimi!!

Per Katia: ho visto i tagliaravioli a mezzaluna di diverso formato a Vipitino: sono orrendi!!!! Continuiamo a farli a mano, ti prego :)

giu&cat ha detto...

Che biscottini deliziosi! Vorrà dire che oltre agli stampini con le letterine usati da Sigrid dovrò procurarmi assolutamente anche questi con i buchini! ;) Complimenti per il sito! Cate

Giovanna ha detto...

anch'iooooo lo stampiiiiiino....
@k io quello che tu hai visto l'ho avuto ma non mi è servito a tanto meglio un taglia pasta rotondo!

Elena ha detto...

Ciao Adina!!!Ti ho inviato mail...basi

franci ha detto...

E' vero, questi ottimi biscottini fatti in casa dilagano nel web... mi cimenterò anch'io! lo so lo dico per tante cose ma poi non trovo il tempo per nulla... chissà adesso che vado in maternità forse... già, improbabile!!! :(
baci baci

Michela ha detto...

sei la seconda persona cui sento usare la parola "malmostosa", che tra l'altro rende benissimo.
Salut'

Alex e Mari ha detto...

Passato il susto? Oggi servirebbero a me questi biscottini. Sono bellissimi. Ciao Alex

Sandra ha detto...

mamma mia hce meraviglie tecniche che vedoooooooooooo!! Anche io voglio fare i biscottini come i tuoi!!! :)
indirizzo pleaseeeeeee del venditore di stampini!! :) bellissimi e mi sa, anche extra-buonissimi!!!
Brava!
Untoccodizenzero

adina ha detto...

@sandra, ciao! sono della tescoma gli stampini. lo stampino, in verità!! è fico, no?
@alex, perché susto? no reason? è il susto!

The Food Traveller ha detto...

Come k ... li voglio anche io gli stampini.
@K - dimmi come va se li prendi in rete ... io sto gia provando Esperya ... non ho potuto resistere.

k ha detto...

@the food traveller: ho ordinato lo stampino, e aspetto mail :) Ti faccio sapere come va! Non sono troppo tecnologizzati e mi sa che ci vorrà un po'...
Ah, ho visto che esperya ha anche il Puzzone :P

adina ha detto...

mi fate ridereee! :-)) francesco si è lanciatissimo ormai! fatemi sapere come vanno gli stampini. mi inibivano un po' devo ammettere, anche se possono rivelarsi utili alla fine: tagli e pieghi, tuc, una magia! fatemi sapere pure esperia, ok?

The Food Traveller ha detto...

esperia funzione benissimo.
Arriva in 24h (alle'estero!) e, visto che sono bloccato a casa oggi, mi sono goduto un pezzettino di caciocavallo podolico, canestrato, speck e pecorino di fossa. Che goduria. Appariranno resto in ricette, anche se (fedele alla mia filosofia) devo capire come possono essere sostituiti da altri prodotti (lo so il sapore cambia, ma basta che sia simile). Perche? E' allenamento per le dimostrazioni di cucina che mi tocca dare a tra quelche mesetto.

adina ha detto...

mmhh.. che invidia!!! bloccato a casa è un piacere. basta che non sia per problemi di salute. quindi ottima esperia, ottimi prodotti? devi allenarti a sostituire i prodotti italiani con altri dal sapore simile per delle dimostrazioni? mmhh.. curiosa sono!

The Food Traveller ha detto...

Sicula parli!
No bloccate per fesserie a casa. Si si, a quanto pare in belgio piace come cucino e faccio le foto. e io mi diverto ad aiutare amici di mia moglie che sono nel settore (ci guadagno qualche buon vino o formaggio). Ciao.