martedì 18 dicembre 2007

ciambella col té e panna acida

Ho ancora nelle orecchie e sin dentro il cervello il rumore della neve che crocchiava sotto le scarpe... (Mario Rigoni Stern, Il Sergente della neve)



In onore di tutta la neve che sta avendo l'Italia e il nord America e chissà quanti altri posti. Amo la neve, forse lo devo aver scritto da qualche parte qui dentro. Questa ricetta non so dove l'ho pescata, di fatto cercavo un dolce con la panna acida, visto che l'avevo trovata all'esselunga. E' una ciambella nevosissima, ma dentro calda e dalla consistenza morbida, quasi bagnata. Cri non ne può più dei miei esperimenti :-), dopo i biscotti al matcha e il pain d'épices (di cui non ho foto decenti), mi ha detto: fammi dei biscottini semplici semplici... :-) E' un po' come me, in fondo, non ama particolarmente le spezie. Infatti io ho omesso molte spezie che ci sono nella ricetta, adattandola un po' al gusto mio. E' vero, è una ciambella grassa, forse, tra panna e miele e burro e olio... ma vi assicuro, d'inverno non c'è di meglio!!! E poi è quasi Natale, su....

170 g di burro a temperatura ambiente
60 ml di olio vegetale
170 g di zucchero di canna
300 g di miele
125 g di panna acida
260 g di farina
3/4 cucchiaino di bicarbonato di soda
mezzo cucchiaino di sale
2 cucchiai di spezie miste
1cucchiaio di cannella
1/2 cucchiaino di chiodi di garofano in polvere (facoltativi)
1/2 cucchiaino di cardamomo in polvere (facoltativo)
un pizzico di noce moscata (facoltativo)
un pizzico di zenzero in polvere (facoltativo)
120 ml di latte
120 ml di acqua bollente
4 cucchiaini di té (o 4 bustine)
3 uova

Mettete in infusione il té nell'acqua. Battete il burro con lo zucchero ed il miele a crema, e aggiungere l'olio. Unite le uova una alla volta, poi la panna acida. Togliere le bustine di té dall'acqua e aggiungete il latte. In un'altra ciotola unite la farina , il sale , il bicarbonato e tutte le spezie. Pian piano mescolateci la farina e l'acqua, che verserete gradualmente per non far formare grumi. Infornate a 180° per 45 minuti circa, controllare che sia asciutto dentro ma non cuocere piu del dovuto.

23 commenti:

k ha detto...

Golosissima questa ciambella! Io avrei deciso di stopparmi coi dolci fino alle infornate prenatalizie, ma con sto freddo una fetta di torta col thè mi sa che ci vuole. Molto bella la foto :-))
baci

The Food Traveller ha detto...

Facile a golosa ... e anche io avrei tolto un poco di spezie. A me non disturbano, ma non troppe!!!

Cookie ha detto...

Le spezie non bastano mai! Non sono facoltative, sono obbligatorie!! :-D Ciao.

Anonimo ha detto...

Il mio amore per le spezie è assoluto a totale.. e per me non sono mai abbastanza! Posso capire che a qualcuno, a volte,diano un pò noia.. capisco Cri, perchè Rob è così!
Questa delizia dal cuore morbido è assolutamente fantastica!
sandra

laura ha detto...

la vorrei fare ma forse mi sfugge qualcosa...
il composto burro-zucchero-miele-olio-uova-panna acida va aggiunto agli ingredienti secchi e successivamente il composto tè-latte? grazie :)

christian ha detto...

buona, ma la preferisco con meno spezie. bellissima la foto!

Francesca ha detto...

io adoro le spezie, se poi sono abbinate al dolce e al tè sono irrinunciabili. Bella foto, sì, ma volgio vederla anche dentro SLURP!

Francesca

adina ha detto...

@francesca, dentro ce l'ho la fotina, ma bruttina.. magari te la mando! :-)
@laura, prima fai burro, zucchero, miele e olio, uova e panna acida e diventa un composto cremoso, poi pian piano aggiungi farina e liquidi (latte e té) alternandoli, sennò si possono avere dei grumi.
ciao a tutti gli altri!!

laura ha detto...

grazie molte, domani procederò all'esperimento.
auguri pieni di spezie a tutti!

Orchidea ha detto...

Anche a me la neve piace tantissimo... ma purtroppo anche quest'anno qui a Stoccolma tarda ad arrivare. è ormai da un po' di anni che la neve si fa vedeere solo a gennaio e rimane poco...
Bellissima ciambella.
Ciao.

CoCò ha detto...

E di neve non ne possiamo veramente già più pure noi in Calabria che ne sembravamo immuni comunque la tua ciambella aiuterebbe molto a vederla diversamente ovvero come un momento in cui coccolarsi

salsadisaba ha detto...

ho sempre qualche problemino con le ciambelle... ma forse non è colpa (solo) mia, ma del mio forno che non cuoce uniformemente! :( però le adoro: amo le ciambelle quanto homer simpson :P
ma al posto della panna acida, che non troverò mai, che ne dici di un po' di yogurt?

golosastro ha detto...

ehheeh capisco Cri!
del resto, il gusto per certi mix (natalizi di spezie) è tipicamente nordico..
a me certi sapori fanno semplicemente tornare indietro nel tempo, quando ero un bimbo ;-)

ah, non per riprendere rigoni stern, ma della neve..
tanto è bello il silenzio che infonde (anche al paesaggio)
quanto i suoi rumori
(anche quando sono provocati dagli sci ;-)

Cipolla ha detto...

Adoro le torte che all'interno rimangono un po' "umidine"... proverò questa tua ciambella. Ciao :))

franci ha detto...

Golosissima questa ciambella! e poi leggo con piacere che all'esselunga hai trovato la panna acida... mi servirebbe per una ricetta per il cenone della Vigilia, e non sapevo proprio dove andare a cercarla!
ciao ciao

Alex e Mari ha detto...

Non ci credo, hai usato il cardamomo?!!!!! Io le spezie le amo quindi abbonderei. Poi non amo particolarmente i ciambelloni classici, bensì quelli belli bagnati come questo! Ho un tè chai molto speziato che forse andrebbe bene per questa ricetta!
Sono in partenza, ti faccio tanti auguri e ci si rilegge a gennaio! Ciao, Alex

Dolcezza ha detto...

si puo' avere per colazione, grazie? Aspetto qui eh!!
un abbraccio!

adina ha detto...

@cocò, tanta neve da te, vero? come la vorrei anche qui a milano!
@salsadisaba, a mio avviso va benissimo uno yogurt greco acido al posto della panna acida. sì, credo si possa sostituire.
@tommy, sci da fondo però, no? :-)
@alex, il chai è perfetto qui! fai buon viaggio e tantissimi auguri di cuore!! (però io qui il cardamomo non l'ho messo.. ti pare? :-)))
@franci, sì, all'esselunga di via piave c'era vicino al latte fresco!
ciao a tutti!

elisa ha detto...

Anche se grassa è una buonissima ciambella e lo zucchero a velo sembra proprio neve :)))

Viviana ha detto...

Adina che foto meravigliosa!!! sembra spettacolare questa ciambella... mi sono persa anche nella foresta incantata qui sotto.. sei troppo brava! :D smack!

Aiuolik ha detto...

Non andrò a contare le calorie di questo dolce, mi soffermo solo sul fatto che è sicuramente buonissimo!!! Senti, se Cri non ne vuole, non è che ne è rimasta una fettina per me?

Ciao,
Aiuolik

Jelly ha detto...

Che bel dolce! Deve essere profumatissimo...

titti ha detto...

ogni volta che vedo una torta così alta e perfettamente lievitata come questa mi assale un quesito “spinoso”...posso sottoporvelo? (non so se è la sede adatta...nel caso "bacchettatemi pure!!!)il mio forno è a gas e ventilato (senza possibilità di disattivare l’opzione ventilazione)...non ho particolari problemi con pizze, torte salate e dolci di pasta frolla, ma solo con le torte ciambellone-style. ultimamente ho ottenuto buoni risultati, soprattutto se l’impasto non è molto liquido o non contiene indirettamente acqua sottoforma di frutta o altro (ad es. torta alla carota)...tuttavia, nel caso in cui l’impasto invece non sia particolarmente compatto, noto che il dolce rimane crudo al centro e quindi, dopo un’apparente lievitazione, si ammoscia e diventa una “mappazza” (come dico io...)
aiutatemi...ditemi dove sbaglio?!?!? temperatura inizialmente più bassa e via via ad aumentare o subito “a regime”? posizione nel forno? la leccarda va tolta? aiutatemi a vincere questa guerra!!!