lunedì 13 ottobre 2008

timballo di grano saraceno con crema di verza e fichi



...e Adina scoprì il grano saraceno decorticato. Adoro il suo sapore, ma solo sotto forma di farina l'avevo usato, e ci avevo fatto degli gnocchi e una torta, splendida, oltre ai classici pizzocheri. Ma il grano saraceno in grani, beh, ecco, mai l'avevo visto prima. Sono dei granellini fatti tipo piramidine, tipo un farro, un orzo. E hanno quel sapore di noce tostata, di grano saraceno semplicemente. Ci ho fatto un timballo e poi, visto che faccio sempre di necessità virtù, avevo in casa della verza (che ormai in frigo iniziava ad essere ingombrante) e alcuni fichi residui di stagione, beh... li ho abbinati. Mai avrei immaginato. Il sapore della verza così deciso, col dolce dei fichi. Parevan fatti l'uno per l'altro.

per 4 timballi

150 g di grano saraceno decorticato
200 g di verza mondata e tagliata
2 cucchiai di parmigiano
1 cipolla
2 fichi neri
50 g di zucchero
olio extravergine, sale e pepe
1 noce di burro e pane grattugiato

Iniziate dalla verza, che metterete a cuocere con un goccio d'olio e la cipolla affettata fine, sale e pepe. Quando inizia ad appassire lievemente, aggiungetevi un bicchiere d'acqua. Regolate di sale, se serve. Fate sobbollire qualche minuto, senza far assorbire tutta l'acqua. Poi tritate il tutto con il mixer ad immersione. Per la marmellatina di fichi, ho semplicemente fatto caramellare un fico tagliato a pezzetti con lo zucchero per qualche minuto e poi ho frullato il tutto. Nel frattempo cuocete il grano saraceno come fosse un risotto. Fatelo un po' tostare in una padella antiaderente con la cipolla tritata e un goccio d'olio finché sprigionerà il suo profumo. Aggiungeteci dell'acqua e fate cuocere circa 18-20 minuti (leggete preventivamente le istruzioni sulla confezione del grano saraceno, il mio diceva 18 minuti). Verso fine cottura mantecate con un paio di cucchiai di crema di verza e un paio di cucchiai di parmigiano. Imburrate degli stampini e passateci il pangrattato, poi riempiteli con il grano saraceno, schiacciando bene. Metteteli in forno caldo in una teglia riempita con un dito d'acqua. Non devono cuocere, solo rimanere caldi qualche minuto e prendere la forma. Sistemate la crema di verza sui piatti, disponete il timballo al centro e decorate con qualche punta di marmellata di fichi e volendo con dei fichi freschi.

18 commenti:

manu e silvia ha detto...

Il grano decorticato non l'avevamo mai sentito, ma se è come dici dev'essere proprio buono!
Poi questo tortino...tutti ingredienti che apprezziamo molto.
Azzardato abbinamento verza e fichi, ma decisamente da provare!!
complimenti per la fantasia nel creare questo timballo!
bacioni

Saretta ha detto...

uauu!!!mi hai dato una super idea per consumare il grano che ho in dispensa!ottimissima!

Lory ha detto...

..E hanno quel sapore di noce tostata, di grano saraceno semplicemente..
Troppo bella questa ;-))

Verza e fichi,mai pensato di abbinarli,ma io amo "osare" ;-)
Bel piatto Adina complimenti!

Pamy ha detto...

ma che bella ricetta molto particolare...brava;)

VANESSA ha detto...

beh qui i complimenti si sprecano: innanzitutto perchè hai osato usando la fantasia e le necessità del frigo, poi perchè hai fatto una presenatzione degna di un ristorante di alta classe e infne perchè hai usato delle materie prime ottime!

Alex e Mari ha detto...

Mi mancavano queste tue ricette fantasiose. Ora che torno al mulino devo chiedere se hanno anche il grano saraceno decorticato. Dici che ci si potrebbe fare anche un simil "orzotto"?
Ciao
Alex

Marilì ha detto...

Ormai una passatina tutti i giorni non me la leva nessuno, guarda qui che idee saltano fuori !
Grazieeeee

salsadisapa ha detto...

è vero, il grano saraceno è divino: l'ho scoperto per caso un annetto fa e da allora non manca mai! splendida ricettina: verza e saraceno! se ti piaccionole fave, prova a farci una zuppa: saraceno, fave e pecorino stagionato.
gnam!
baci :)

Elisa ha detto...

Sicura che sia decorticato? Io l'ho sempre usato in quella sua pellicina tra il verde oliva e nocciola.
Buonissimo e ad altissimo valore biologico (e senza glutine!)

Biagio ha detto...

Allora: iniziamo col dire che fai delle foto stupende, soprattutto quella dei fagiolini, col trancio di tonno, olive e zests di lime. Come fai? Quale macchina fotografica usi?
Sai che anche io sono stato ad Annapolis? Quest'anno ad Ocean City, sempre nel Maryland...ho messo alcune foto sul mio blog, le più rappresentative!!
Baci

frisaefichi ha detto...

La ricetta sembra meravigliosa.
Noi la proveremo, tu proverai una nostra?

http://www.frisaefichi.blogspot.com

sciopina ha detto...

bella preparazione e bell'abbinamento!

anna ha detto...

Anche se GF neanche io l'ho mai provato...quando me lo cucini???
Scherzo elenuccia, però mi fido dei tuoi gusti quindi prima o poi lo proverò. Dove l'hai trovato, naturasì?

claudia ha detto...

tra un po' mi trasferisco in casa nuova e la prima cenetta con amici .. li stupisco con qst ricettina! mamma che salivaaaaa. e sono solo le 16.05.. bellissima idea!
ciauu!

adina ha detto...

ciao a tutti!
@anna, l'ho trovato in un posto che non so se sia naturasì.. sai che sono entrata con abitudine e non so come si chiami quel posto? è in via solferino. vende tutte cose naturali e bio, ha molti prodotti che vende anche naturasì. bacius

adina ha detto...

@biagio, le foto le faccio con una compattina, canon eos 710 mi pare. nulla di che, a dire il vero, nessuna reflex, nessuna impostazione particolare. se qualche foto è meno peggio di altre :-) è merito del chiaro, della luce. della fortuna. ciao!
@elisa: mi pare decorticato, sì!

Elisa ha detto...

Ciao Elena!
Poi ho controllato sulla confezione che avevo a casa: e` decorticato, vero!

Io lo compro alla mitica SSSSSSSSSSSSSS :))

P.S. poi ti rispondo con calma: risolto con il robot, grazie, sono alle prese co' 'sti baci, spero che Lui apprezzi!!

emamama ha detto...

ciao adina il tuo blog e'super affascinante sia per le ottime foto sia per i viaggi ke fai........sei in gamba!!!